Skip to content
Menu
Menu

pukkadetox

Lo trovi qui

  • Produttore: Pukka l’Ayurveda Biologico
  • Tipo: Prodotto
  • Ingredienti: anice (40%), finocchio semi (20%), cardamomo semi (15%), liquirizia radice, coriandolo semi, sedano semi.
  • Confezione: 40 gr. – 20 bustine da 2g – 20 filtri da 2 gr.
Una tisana da bere quotidianamente, dal potere digestivo e calmante

Ingredienti naturalmente senza caffeina e selezionati in modo etico, 100% biologici
Anice, finocchio, cardamomo, liquirizia, coriandolo, sedano
Questi tè e tisane sono stati miscelati con sapienza dall’erborista Sebastian Pole, seguendo i principi dell’ ayurveda, per gustare una “tazza di benessere” in ogni momento della giornata.
Una miscela disintossicante di semi deliziosi che contribuiscono a regolare la digestione, eliminare il muco, depurare il fegato, il sangue e il sistema linfatico.
La tisana disintossicante anice e semi di finocchio “Detox” è una miscela disintossicante di semi deliziosi che contribuiscono a regolare la digestione, eliminare il muco, depurare il fegato, il sangue e il sistema linfatico.
l semi di finocchio e di anice sono deliziosamente dolci per lo stomaco.
l semi di cardamomo danno un sapore aromatico e calmante, mentre la radice di liquirizia è calmante e nutriente.
Le erbe vengono utilizzate da migliaia di anni per proteggere la salute e Pukka le utilizza per creare miscele uniche, dove le singole erbe sprigionano tutto il loro incredibile potenziale. Preparazione: mettere In infusione per almeno 5 minuti in acqua bollente.
Coltivato al 100% secondo il metodo biologico.

  • In bustine confezionate singolarmente per preservarne la freschezza.

Consigli d’uso Mettere in infusione per 5 minuti in acqua calda, lasciata raffreddare per un minuto, prima di immergere la bustina. L’aroma e il gusto delle erbe e delle spezie in infusione si intensifica con tempi più lunghi. È consigliabile porre un coperchio alla tazza durante l’infusione, oppure utilizzare un a tazza da infusione con coperchio.
Ente di Controllo: GB ORG 05 Agricoltura non UE

Commenti

Lascia un commento